The Boyfriend Thief - Shana Norris
“The boyfriend thief” è uno di quei libri scaricati e letti in un battito di ciglio. Non giudicatemi non ho resistito anche con il peso della tesi che pende sulla mia testa. In realtà il libro non è niente di eccezionale, ma è carino, scorre veloce e ci si affeziona ad Avery.Avery è una ragazza che sta finendo il suo junior year, vuole diventare medico e partecipare ad un progetto di aiuti umanitari in Costa Rica. Il problema è che questa occasione costa 4000$ e lei purtroppo ancora non ha raggiunto la somma necessaria lavorando in fast food che vende hot dogs indossando un ridicolo costume chiamato Bob. Ecco perché decide di accettare la proposta di Hannah, la sua rivale storica nell’essere la migliore della classe, di sedurre il suo ragazzo Zac e farla lasciare. Ma si sa certe cose non vanno mai come previsto, Avery deve lavorare con Zac ad un progetto di economia e tutta la sua attenzione non sarà più focalizzata solo sui suoi obiettivi.Avery è una ragazza ossessionata dall’ordine, che cerca di controllare ogni aspetto della sua vita così come non ha potuto controllare la scomparsa di sua madre. Avery vuole essere la migliore, diventare medico, essere accettata in una scuola medica prestigiosa, e andare in Costa Rica è il primo passo per realizzare le sue ambizioni. Ma non ha messo in conto Zac, un ragazzo sconclusionato, disordinato, che vive alla giornata che manda all’aria i suoi piani, che vuole diventare un comico e si esibisce il sabato notte davanti ai suoi fan “Zac Pack”. I personaggi secondari sono interessanti e ben descritti a partire dalla famiglia di Avery il padre e il fratello di 13 anni Ian fissato con la fotografia. Molly la sua migliore amica fissata col computer, entra nei sistemi informatici e si fa pagare per migliorarne la sicurezza. Elliot con cui ha un passato burrascoso, che era suo amico, lavora con lei e a cui piace Molly.Non voglio aggiungere altro perché la storia parla da sola, si legge in un soffio. E’ un YA come ce ne sono tanti ma Shana Norris riesce a mischiare gli ingredienti di romance e personal issue per creare qualcosa di leggero e ben scritto. Non si ha mai la voglia di mettere da parte il libro durante la lettura perché si sta leggendo dell’ennesima ragazza che si innamora semplicemente dell’ennesimo ragazzo. E sarà perché io amo particolarmente il genere ma devo dire che l’ho apprezzato. Let’s shine! E Zac con tutti i suoi modi scherzosi è irresistibile. Quando lei è nella riunione nel club di matematica lui è troppo divertente. E per una volta Zac non è il bad boy classico, lo smat ass bello e impossibile. E’ un ragazzo normale, con problemi normali e mi è piaciuto proprio per questo perché la storia è semplice, non c’è mistero, non c’è suspense e se non volete una storia senza complicazioni state lontani da questo libro. Ma per quanti di voi che vogliono mettere da parte il paranormal, l’eccezionale, “The boyfriend thief” è il libro che fa per voi.